Non solo “fave e pecorino”: 3 ricette con le fave!

fave_fresche

Quando diciamo fave pensiamo immediatamente all’abbinamento con il pecorino (o con il “baccellone”, come viene chiamato nel pisano il pecorino fresco conosciuto nel resto d’Italia come “primosale”), tipico antipasto primaverile e immancabile in ogni paniere da scampagnata che si rispetti (pasquetta, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno e via dicendo). Ma le fave – o i baccelli, così sono conosciute a Pisa, da qui il termine “baccellone” per indicare il formaggio che le accompagna – possono essere utilizzate come ingrediente principale o di accompagnamento per la preparazione di tante ricette gustose, ideali per la stagione calda. Ricche di proteine e fibre vegetali, le fave rappresentano una fonte naturale di molti degli elementi nutritivi necessari per la nostra alimentazione, in particolare il ferro, l’acido folico e la vitamina B1.

IL MACCO DI FAVE

macco_di_fave
courtesy dissapore.com

Sull’origine di questa ricetta si dibatte da anni, c’è chi la considera tipicamente siciliana, chi preferisce farla provenire dalla Puglia, dalla Calabria e addirittura dalla Sardegna. In realtà, come succede per molte altre pietanze, l’origine del macco è comune a gran parte dell’Italia meridionale e con ogni probabilità a tutta l’area del Mediterraneo (è questa l’area geografica nella quale le fave si producono con più facilità). Come dice il nome stesso – macca deriva dal verbo tardo latino maccare, schiacciare – il macco è fondamentalmente una purea di fave lessate. 

INGREDIENTI (per 4-6 persone)

– 1 kg di fave fresche tolte dal baccello
– 1 cipolla
– 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
– sale q.b.
– peperoncino q.b.
– finocchietto selvatico q.b.

1. sbollentare le fave in acqua per circa 2 minuti, scolarle e lasciarle raffreddare

2. eliminare la pellicina che ricopre le fave

3. tagliare la cipolla a fette sottili e farla imbiondire in una casseruola con olio extravergine di oliva; unire le fave e mescolare

4. passare il composto di fave e cipolla nel mixer, fino ad ottenere una purea

5. aggiustare con sale, pepe, peperoncino e finocchietto selvatico

MUFFIN CON FAVE E PECORINO

muffin_fave_pecorino
courtesy AIFB

INGREDIENTI

– 150 gr di farina 00
– 100 gr di fave fresche
– 50 gr di pecorino
– 50 gr di parmigiano
– 3 uova
– olio extravergine
– 1 cucchiaino di lievito in polvere
– sale q.b.
– pepe q.b.

1. sbollentare le fave in acqua salata per circa 8 minuti; scolarle e immergerle in acqua fredda per bloccare la cottura

2. eliminare la pellicina che ricopre le fave

3. sbattere le uova con l’olio extravergine, la farina, il lievito, i formaggi e le fave

4. mescolare fino ad ottenere una crema, versare il composto nei pirettini e cuocere in uno stampo per circa 35 minuti a 170 Cº

TAGLIATELLE CACIO, FAVE E PEPE

cacio_pepe_fave
courtesy cucchiao d’argento

INGREDIENTI

– 250 gr di tagliatelle
– 150 gr di fave fresche
– una noce di burro
– 1 cucchiaio di farina
– latte q.b.
– parmigiano reggiano q.b.
– pepe nero q.b.

1. eliminare la pellicina che ricopre le fave e conservarla

2. tostare le pellicine su una padella in modo che diventino secchi e croccanti

3. sciogliere il burro in una padella con l’aggiunta di un cucchiaio di farina e un po’ di latte; aggiungere il parmigiano grattugiato e mescolare fino ad ottenere una consistenza cremosa

4. cuocere le tagliatelle e scolarle avendo cura di conservare un po’ di acqua di cottura

5. passate la pasta nella crema di formaggio, aggiungendo un po’ di acqua cottura; spolverare di pepe e aggiungere le fave fresche tagliate a metà e le pellicine abbrustolite